Le Strade del Mediterraneo

OBIETTIVO RAGGIUNTO!
1900,00 €

 RACCOLTI
1900,00 € da 45 backers

Le Strade del Mediterraneo

Folk, Rock, Cantautorato – Pescara (PE)

Sono i vari generi musicali che, sapientemente distillati, rappresentano l’essenza del nuovo lavoro de Le Strade del Mediterraneo che sarà possibile ascoltare a partire dal marzo prossimo.
Continua

Il progetto

Ascolti

Video


Biografia de Le Strade del Mediterraneo

È del 2013 l’idea di creare una band che mischiasse generi musicali differenti con delle tonalità e dei suoni che richiamassero folk, rock, cantautorato e una ricerca senza sosta nelle profondità e nelle mille sfaccettature della musica popolare, nasce il progetto Le Strade del Mediterraneo.

Nel 2014 il gruppo abruzzese incide e pubblica, in completa autoproduzione, QUANDO GLI ASINI VOLERANNO, il loro primo lavoro discografico. Ora scaricabile e disponibile sui maggiori siti web di distribuzione musicale. (presente su youtube, spotify, i-tunes).

I brani, tutti scritti da Mattia Stirpe, voce e chitarra del gruppo, vengono quindi arricchiti da strumenti inusuali alle orecchie del tipico ascoltatore: il bouzouki, la darbuka (percussione tipica dei paesi arabi), la cornamusa irlandese, per citarne solo alcuni. Tutti tenuti insieme e armonicamente parte dello spettacolo e della musicalità delle Strade Del Mediterraneo grazie al talento del polistrumentista Luca Sulcanese. Al violino, il maestro e padre spirituale e tecnologico del gruppo, troviamo Giovanni Ciaffarini. La parte ritmica è invece affidata alle sapienti mani e soprattutto pollici di Emanuele “Pollicino” Zazzara al basso e a Federico Incarnato nel ruolo di percussore di qualsiasi tipo di oggetto percuotibile.

Il risultato è un insieme di racconti, di situazioni ed esperienze quotidiane, di storie inventate e immagini troppo buffe per essere vere. Il tutto condito da una imprescindibile e necessaria voglia di leggerezza e di semplicità.

Dopo aver aperto negli anni per gruppi come Bandabardò, Nobraino, Aprés La Classe, Perturbazione e Sergio Caputo, Le Strade del Mediterraneo si sentono pronti ad ambire un ruolo diverso.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Commenti


Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Continuando con la navigazione ne accetti l'utilizzo. Il sito inoltre fa uso di contenuti multimediali di terze parti la cui fruizione necessita del consenso esplicito ai relativi cookie tramite il pulsante 'Accetto'. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi